Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us


Per capire come "nasce" questo blog, leggere le pagine info sul blog nella colonna a sinistra
Un
archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla pagina

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE"

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

martedì 4 luglio 2017

Interrogazione al Senato: i testimoni di Geova promuovono un settarismo abusante?



Settarismo abusante e criminale. Questi termini incisivi compaiono in un "atto di sindacato ispettivo" che potrebbe coinvolgere anche i Testimoni di Geova.

Ma cos'è un "atto di sindacato ispettivo"?

Sono domande scritte che i parlamentari presentano al Governo per sapere se un fatto sia vero, o se il Governo ne abbia notizia, o se abbia preso o intenda prendere provvedimenti su un oggetto determinato (art.128, comma 2).




In questo atto si pongono specifiche domande al ministro dell'interno. Tra le altre informazioni contenute in questo atto, troviamo scritto:

"tra i casi di abusi più eclatanti compaiono, sulla base degli elementi informativi acquisiti dagli interroganti, quelli che hanno riguardato l'organizzazione dei testimoni di Geova, dove negli ultimi anni si sarebbero verificati molteplici abusi sessuali su minori, insabbiati e mai denunciati alle procure competenti dalla stessa congregazione. Di tali allarmanti vicende riferivano, tra gli altri, in maniera diffusa il quotidiano on line "Corriere della sera", in un video-inchiesta del 23 maggio 2016, la trasmissione televisiva "Le Iene" nel marzo 2016, "Il Giornale" il 23 maggio 2016, la "Gazzetta del Mezzogiorno" del 15 febbraio 2017; tali notizie di stampa riportano interviste e testimonianze dirette di vittime che hanno presentato anche alcuni esposti in varie Procure della Repubblica.

...


inoltre, commissioni governative indipendenti, quali quella australiana, attivate per far luce sugli abusi sessuali infantili in seno a realtà istituzionali e religiose, rilevavano la gravità e sistematicità di quanto emerso anche dalle citate fonti di stampa italiane. Nel caso dell'organizzazione geovista, nessuno dei 1.060 casi di abusi su minori registrati dalla chiesa dei testimoni di Geova d'Australia è risultato essere stato segnalato alle autorità competenti, gli abusatori sono stati frequentemente coperti o reintegrati nella confessione sulla base del semplice pentimento e le vittime di reato sottoposte, per contro, a processi di vittimizzazione secondaria e ostracizzate dall'organizzazione. Le politiche interne dei testimoni di Geova, analoghe in tutto il mondo, sono inoltre risultate, all'analisi della commissione suddetta, gravemente fallimentari in tema di tutela dei bambini e prevenzione dell'abuso minorile;"

Non sappiamo dove porterà questa interrogazione, o se finirà (come la maggior parte dei casi) tutto in una bolla di sapone.

Sappiamo che per combattere il fondamentalismo religioso non servono campagne denigratorie o persecuzione. Questi sono tutti atti che rafforzano la determinazione dei fondamentalisti e dei loro adepti. 
Resto dell'idea che solo la libera informazione e l'indifferenza verso chi pratica culti restrittivi possa riuscire ad aprire le menti di persone sotto il controllo mentale.

Ovviamente, in caso di violazione palese di normative vigenti, è doveroso da parte dello stato limitare certe organizzazioni religiose. Vietare di denunciare in caso di reato, o semplicemente intimidire chi ha intenzione di sporgere una denuncia è un crimine che va perseguito.

Prossimamente, forse, ne sapremo di più.

Se volete leggere interamente questa interrogazione parlamentare, la trovate a questo link:  http://www.senato.it





* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?



indirizzo email dell'amministratore del blog:

36 commenti:

  1. Finalmente anche qui in Italia qualcosa si muove. Vedremo se anche i senatori promotori di tale interrogazione sono apostati,o se viceversa,qualcuno comincerà ad aprire veramente gli occhi sulla cruda realtà di questa organizzazione. Speriamo che tutte le nefaste disposizioni interne che costituiscono una palese violazione dei diritti dell'essere umano,siano penalmente perseguibili,e i vertici promotori di questi abomini giuridici ,siano trascinati davanti ai tribunali (che disprezzano)e rispondano delle loro nefandezze. Per parafrasare una scrittura a loro tanto cara cito Galati 6:7..."qualunque cosa l'uomo semini questa pure mietera'. Chi semina vento raccoglierà tempesta"..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno passare il tutto come un disegno di satana nei loro confronti ...però quando i casi di pedofilia riguardano cardinali, preti, allora satana in quel caso va in ferie e la verità viene a galla grazie alla giustizia , invece quando esce qualcosina sulla WT ...ecco che quel leone ruggente di satana, si fa sotto e cerca di divorarsi l organizzazione.

      Elimina
  2. fare eco a post origina di rocco politi, non mi piace, soprattutto se lui è rientrato tra le file della religione cattolica, spalleggiato dal GRIS.
    Segno che si sta esaurendo qualcosa.
    Perdonatemi la crudezza, ma spesso trovo che i post di rocco, vengano ripiazzati qui, leggermente "ripettinati", a volte invece pari pari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Navigatore,

      non leggo MAI Rocco Politi, in 2 anni sarò stato sul suo sito 2/3 volte, l'ultima diversi mesi fa.

      La notizia è stata presa dal link che vedi nell'articolo.

      Piuttosto, diverse volte è stato lui a copiare articoli da questo blog (con relative foto sulle quali ha poi messo il suo "timbro")

      Gli scrissi già l'anno scorso diffidando di farlo, può darsi che abbia ripreso le cattive abitudini di un tempo.

      Non mi interessa prendere notizie da altre fonti "religiose".

      Qualche volta ho linkato articoli da geova.org ed inattivo.info perchè mi interessavano quei contenuti.

      Quindi sono pienamente d'accordo con te !!

      Elimina
    2. A volte sono coincidenze come conseguenza della logica ...nel senso che qui si fanno ragionamenti e magari gli stessi ragionamenti vengono fatti in altri siti ..ma non perchè vengono copiati ma solamente che quando piove, piove per tutti le cose che vediamo qui li vedono anche in altri siti..almeno che si chiude un occhio come fa 007 in PC............. Sul discorso di rocco politi ...essere tornato nella chiesa cattolica è come tirarsi la zappa sui piedi perchè diviene poco credibile , per chi ha appena dei dubbi sulla WT.

      Elimina
    3. Riflex a volte è come dici. Ma su quel sito sono apparsi post di questo blog copiati paro paro, ed il testo era creato da me, stessa cosa per le immagini.
      Un conto è riportare una stessa notizia, un conto è copiare un testo creato in autonomia di sana pianta.
      Ovvio che se prima leggi quel sito e dopo questo, ti possa venire in mente che a copiare sia stato io...

      Elimina
    4. John ...purtroppo ce disonestà intellettuale ...perchè chi coppia come tu dici, dovrebbe avere il buon gusto di scrivere la fonte e il nome di quel sito che creato quel testo...invece fanno passare il tutto come capacità intellettuali proprie.

      Elimina
    5. Occhio che è quel sito che copia e pubblica articoli di altri, lo fa anche con i miei che pubblico su JWAnalyze, anche se da un po' di tempo a questa parte almeno mette la fonte, più o meno, a fine articolo.

      Elimina
    6. rocco politi è come quei bambini a scuola ..lungano il collo per copiare. ((-:

      Elimina
  3. riflessivo, sono tutte manie di protagonismo, quando la WT, non conta una emerita cippa, nella società moderna. Già di xse i culti sono sempre + snobbati, hanno sempre meno peso nella vita delle persone, figuriamoci i culti di nicchia come quello della WT!! Ricordo le manie protagonismo dei decenni scorsi
    la bufala su Aldo Moro
    la bufala su alcuni cantanti Italiani (Battisti e Baglioni), simpatizzanti della WT, tanto da fare un giro turistico in betel a Roma,
    altre situazioni X accreditare personaggi che se si avvicinano al culto, dovrebbero fargli guadagnare punti, ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nell'interrogazione o atto di sindacato ispettivo, sbaglio o non si menzionano affatto i testimoni di geova o la WT?

      Elimina
    2. Nel testo dell'interrogazione sono menzionati, non sono menzionati nelle domande finali perché il problema potrebbe riguardare diverse organizzazioni
      Basta leggere…

      Elimina
    3. altro che menzionati! Si parla specificamente della Royal Commission edei 1006 casi australiani!

      Elimina
    4. non si menziona affatto la WATCHTOWER o sbaglio? C'e una leggerezza fatta di proposito? I testimoni di geova attuano disposizioni che sappiano provengono dalla WT, perchè nell'atto ispettivo si sposta la palla su i sottoposti?

      Elimina
    5. sarebbe come dire che i cattolici sono responsabili x atti di pedofilia, e non i sacerdoti delegati e rappresentanti della chiesa cattolica

      Elimina
    6. Navigatore, la watchtower è un' affermata casa editrice (per usare le parole di una recente torre di guardia).

      La watchtower NON promuove dottrine e NON è una religione, è un complesso di stamperie che pubblica solo dietro comando della CONGREGAZIONE CRISTIANA DEI TESTIMONI DI GEOVA.

      Quando si parla dei testimoni di Geova in quel contesto, si parla ovviamente di chi li dirige.

      Almeno in Italia è così. Ma anche negli USA la società è DIVISA dalla religione (almeno di recente)

      Oggi chi vuole fare causa all'organizzazione (in Italia) deve farla alla CONGREGAZIONE CRISTIANA DEI TESTIMONI DI GEOVA.

      La watchtower stampa solo ciò che viene ordinato dal corpo direttivo. In qualche caso può essere condannata per "complicità", ma specialmente in Italia non ha carattere religioso.

      Elimina
    7. Come la mettiamo invece che è proprietaria di tutti gli immobili sale del regno comprese? È tutto intestato alla WT!

      Elimina
    8. Navigatore, negli USA sì, in italia la proprietaria è la CONGREGAZIONE CRISTIANA DEI TESTIMONI DI GEOVA, con sede a Roma. Localmente gli immobili possono essere intestati anche ad associazioni locali, facenti sempre riferimento a Roma. I collegamenti con la watchtower americana sono in un contesto di rapporti tipo "scatole cinesi" di cui servirebbe conoscerne i dettagli

      Elimina
    9. Per Navigatore:

      hai scritto: "ricordo le manie protagonismo dei decenni scorsi la bufala su Aldo Moro".

      mi sai dire di che si trattava? mi interessa.

      Ramiro

      Elimina
    10. per aninimo,
      con il senno di poi erano tutte manie di protagonismo, di un culto che aveva bisogno di accreditarsi opinioni o persone al culto interessate. Nella fine anni 70 si vociferava che Moro, inizio a frequentava ambienti TDG. A che livello, non so, se iniziò ad avvicinarsi veramente, o come idee del culto, o fu solo il fatto che da segretario della DC, si stesse solo discostando dai primi elementi cristiani/cattolici del partito che rappresentava con lo scudo crociato, o effettivamente solo avvicinando al compromesso storico. Per chi ha + di 50 anni questa chiacchiera su Moro, è risaputa ...

      Elimina
    11. Io ho più di 50 anni ma non essendo mai stato Tdg (mi sono avvicinato solo come interessato dopo aver sposato una ex Tdg, dissociatasi per fare la libera fidanzata e poi riassociatasi una volta maritata e oggi felicemente ri-dissociata) non potevo saperla.
      Interessante l'utilizzo politico (ed era qullo che mi interessava) insito nel riferimentoo del compromesso storico: come dire: grazie au filo-Tdg si fa l'allenaza DC-PCI (cosa poi realizzata con l'attuale PD) per stabilizzare la politica italiana dei tumultuosi anni '70.
      Rivela che gli ambienti alti WTS non sono mai stati "politicamente neutrali".
      Grazie delle info "navigatore".

      Ramiro



      Elimina
  4. Se eri un tg poi o sei stato disassociato o ti sei dissociato Non si più far parte di nessuna religione perché se si crede in Dio non si può pensare che Egli le approvi quindi Rocco Politi ha interessi ad essere ritornato in una organizzazione religiosa non si è più credibili

    RispondiElimina
  5. In realtà (correggetemi se sbaglio),
    Non ci si deve per forza dissasociare per non essere più annoverato tra i tdg.
    In base allo statuto stesso della congregazione cristiana dei testimoni di Geova, all' articolo 5, "i soci aderenti" e cioè tutti i tdg battezzati, possono perdere la loro nomina di soci per "decadenza".
    In pratica quando, sempre secondo lo statuto, non si esplicano più quelle attività che sono obbligatorie per continuare ad essere identificati come soci tdg decade la nomina di soci.
    Le attività sono elencate in quest' ordine: "Sono soci aderenti i Testimoni di Geova battezzati, associati alle Congregazioni
    locali, che sono attivamente impegnati nella diffusione del messaggio biblico,
    frequentano le riunioni di culto e applicano le norme morali e di vita cristiana nella
    loro condotta. "

    Una volta che non si esce a predicare o non si frequenta la congrega per un relativo periodo di tempo, non si è più tdg e per questo teoricamente, legalmente non si è più sotto l'autorità degli anziani che per legge non sono autorizzati nemmeno a fare un comitato nei nostri confronti.
    Essi stessi dicono che dopo un periodo di sei mesi nei quali non si consegna il rapporto si diventa per loro "inattivi".
    In pratica invece, decade la nomina di "socio aderente" e quindi non si fa più parte della congregazione dei tdg.
    Spero di essermi spiegato chiaramente e non aver fatto errori..
    Attendo conferme da chi magari conosce meglio gli aspetti legali implicati in tutto questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà la decadenza esiste solo sulla carta. Finchè nella zona sarai conosciuto come TdG, benchè inattivo, gli anziani si sentiranno sempre in diritto di convocarti per un comitato giudiziario.

      Elimina
    2. Perplesso61
      Si in effetti è come dice John. alcuni che erano inattivi sono stati disassociati perché visti fumare o hanno postato foto in cui festeggiavano il natale e hanno subito un comitato giudiziario

      Elimina
    3. Gioventù Bruciata6 luglio 2017 11:32

      Da me si sono presentati 2 anziani a farmi la ramanzina dopo oltre 10 anni di inattività. Mi ero proprio dimenticato che esistevano i Tdg eppure si sono presentati. Quindi fineas finchè non si fa la lettera sei sempre un tdg soggetto a loro.

      Elimina
    4. Si, sono d'accordo, ma io volevo sapere più che altro se legalmente sia corretto, ad esempio ricevere un comitato giudiziario se dopo mesi si decade da socio tdg, e se, in qualche modo, si possano far valere gli stessi articoli contenuti nello statuto per potersi difendere..
      Credo che quasi nessuno si sia avvalso di questo fino ad ora, salvo qualche caso eccezionale.

      Elimina
    5. Faro Fineas, ad oggi sono state intentate delle cause da parte di ex verso la CCTdG (congregaz. cristiana TdG) ma, per quello che mi risulta, miseramente perse.

      Anche perchè erano mosse da un certo livore, e attaccavano disposizioni di cui il proclamatore è perfettamente conoscenza al momento del battesimo.

      Il problema è sempre lo stesso, si vorrebbe che l'ostracismo fosse vietato per legge. Ma nessuna legge può obbligarti a rivolgere un saluto o una parola ad un familiare o ad un conoscente.

      Penso invece che legalmente si debba fare qualcosa per tutelare i minori. Ad esempio, dato che il battesimo li rende soci di un'organizzazione, si dovrebbe impedire che ciò avvenga prima dei 18 anni. Ma siccome le chiese battezzano neonati, ecco il paradosso.
      Se venisse adottata una legge simile, bisognerebbe impedire anche alla chiesa cattolica di battezzare bambini.
      E' anche vero che col battesimo i bambini cattolici non diventano "soci" della chiesa.

      Ma proprio questo è il problema.
      I soci della congregazione, dal punto di vista legale, poco c'entrano con gli aderenti al culto.

      Quello appena citato da Fineas ne è un chiaro esempio. Dopo 6 mesi di inattività dovresti essere socio decaduto.
      Se in una ipotetica causa legale si riuscisse ad obbligare l'organizzazione a non richiedere disciplina agli"inattivi", l'organizzazione potrebbe cogliere al balzo l'invito ed al sesto mese di "inattività" del proclamatore, potrebbe annunciarne la dissociazione per inattività, come fanno oggi per chi accetta una trasfusione di sangue o per chi partecipa ad un altro rito religioso

      In questo caso, si vincerebbe la causa, ma cosa si otterrebbe?

      Elimina
    6. Oltre al fatto che la decadenza esistere solo sulla carta, non viene spiegato entro quanto tempo una persona inattiva viene considerata decaduta come socio aderente.
      Inoltre non viene nemmeno spiegato come deve essere considerata una tale persona.
      Perchè questa mancanza di chiarezza?

      Elimina
    7. E' vero che la decadenza esiste solo sulla carta, ma ora c'è qualcuno che ha deciso che quella carta dev'essere osservata. E' la storia di una coraggiosa tdG pugliese che ha sfidato il sistema illegale dei tdG. La sua storia la potrete leggere a questo link con tanto di documentazione: http://www.geova.org/reset-2/
      Anch'io sono un socio aderente decaduto da un bel po'. Ciò nonostante, dopo i primi 10 anni di inattività un anziano mi contattò di persona dicendomi che volevano parlarmi. Ed io gli chiesi di cosa volevano parlarmi e lui mi disse che avevano ricevuto una lettera firmata da 2 testimoni contenente delle accuse contro di me. Io molto schiettamente gli dissi che visto che non li frequentavo da tanti anni, loro non avevano alcun diritto ad indagare sulla mia vita privata e che se avessero persistito, mi sarei rivolto al mio legale e li avrei querelati per violazione della legge sulla privacy. Questo accadeva agli inizi del 2000. Da allora mai più visti o sentiti.

      Elimina
  6. Ciao a tutti.
    E' molto interessante veramente che quei senatori abbiano fatto questa richiesta con carattere d'urgenza al Ministro degli Interni.
    Evidentemente, sotto traccia, qualcosa si sta muovendo.
    Ora resta da vedere se, dato gli intrallazzi, che i tdg hanno con lo stato Italiano, la cosa possa avere un seguito serio.
    Io personalmente ho deciso di scrivere una mail, a quei senatori, indicando il mio vero nome, per dimostragli il mio appoggio e sincera gratitudine per ciò che stanno proponendo.
    Magari se si rendono conto che tale iniziativa è apprezzata e sostenuta da molti, continuano a battere il ferro.
    Speriamo

    RispondiElimina
  7. Per Saulo: non credo che i T.G. in Italia godano di chissà quali favori dai politici. Il fatto palese che vietano di votare è risaputo e per questo politicamente poco appetibili. Inoltre il fatto che sia l'unica confessione religiosa, insieme ai mussulmani,tra le minoranze confessionali a non avere la ratifica della loro richiesta di Intesa con lo Stato italiano, la dice lunga..La loro richiesta giace da diversi anni in Senato e si è arenata, e pur essendo una confessione riconosciuta,con relativi benefici, non hanno avuto il beneficio dell'8xmille,contrariamente ad altre confessioni minori.
    Per Gioventù Bruciata: da me sono venuti l'ultima volta 12 anni fa e dissi loro, gentilmente ma con toni fermi, che la loro visita non era gradita. Qualora avessi avuto bisogno di loro li avrei chiamati io. Altrimenti non dovevano più scomodarsi.
    Sembra abbiano recepito perché non li ho più ne visti,né sentiti.

    RispondiElimina
  8. Saulo buona iniziativa da parte tua..ti ammiro sempre e apprezzo quello che scrivi..una frase famosa di M.C.un romanista per eccellenza...NUN SUCCEDE MA SE SUCCEDE...chissa che se muovesse qualcosa..un abbraccio Creuza

    RispondiElimina
  9. La cosa secondo me dove i testimoni sarebbero più attaccabili è questa:l impedire di andare a votare..il voto è un diritto oltre che un dovere per lo stato italiano,e loro impediscono alle persone delle congregazione di esercitare un proprio diritto..pena ostracizzazione per avere esercitato un diritto previsto dalla costituzione italiana..e comunque il diritto al voto e la cosa più civile che possa esistere,cioè possibile che un referendum ad esempio su un argomento importante una persona che paga le tasse e vive in quel paese non possa dire la sua????come se ad una riunione di condominio uno sta zitto e fa decidere gli altri senza fare valere le sue idee...questi sono malati di mente..pero quando si tratta di mandare i soldi ai capi americani supremi si può votare..se solo lo stato indagasse bene su questa cosa diventerebbero illegali,il problema è che allo stato italiano fanno più che comodo i testimoni di geova,anzi li vorrebbero tutti cosi i sudditi,sottomessi e senza diritto al voto..politica e religione vanno a braccetto dicono i testimoni,ma loro sono i primi alleati..questa dunque ritengo sia la cosa più incostituzionale che fanno i testimoni come organizzazione,e lo fanno molto subdolamente,solo chi come noi ci e vissuto può capirlo,non te lo dicono esplicitamente di non votare,ma se lo fai ti castigano subito..poveri stupidi..non votano e poi scrivono le lettere ai politici..come dicevo prima le religioni fanno troppo comodo per ora...e chi le tocca...

    RispondiElimina
  10. Comunque l'iniziativa dei senatori 5 Stelle - gran parte emiliano-romagnoli - ha un piccolo precedente proprio in terra di Romagna.
    Nel maggio 2016 il gruppo consiliare M5S del Comune di Imola presentava un'interrogazione al sindaco in merito al corposo finanziamento con soldi comunali (e non documentato con determine giuntali di spese), derivanti dagli oneri di urbanizzazione secondaria, a vantaggio dell'edilizia di culto cattolico e WTS (che hanno ricevuto per decenni quei soldi in forma associata) con l'esclusione di altri culti.
    Di particolare interesse questa iniziativa visto che Imola è la prossima sede della Betel italiana.

    Quì si può leggere il testo integrale dell'interrogazione:

    http://www.leggilanotizia.it/notizia/10682/il-m5s-come-si-assegnano-fondi-a-curia-e-testimoni-di-geova.

    Buona lettura

    Ramiro



    RispondiElimina
  11. Interessante questo video.

    https://www.youtube.com/watch?v=IKFQb7OHGUU

    Un altro gruppo settario che nel nome di Dio fa male psicologico ad altre persone.

    RispondiElimina

E' OBBLIGATORIO FIRMARSI CON UN NICK (QUALSIASI) Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)