Usando questo sito, dichiarate di aver letto il Disclaimer e le norme sulla Privacy relativa ai contatori Shinystat e whos.among.us.

Un archivio del blog, con tutti i post fino ad oggi pubblicati, elencati per mese, lo trovate in fondo alla colonna centrale.

NORME relative ai commenti alla pagina "COME COMMENTARE".

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”.
(Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)

venerdì 26 agosto 2016

Il terremoto nel centro Italia: un altro segno della profezia?


Ecco cosa dice un'articolo postato su jw.org relativamente al segno degli ultimi giorni:


i commenti all'articolo di jw.org sono in neretto

Qual è il segno degli “ultimi giorni”, o “fine dei tempi”?

La risposta della Bibbia

La Bibbia parla delle situazioni e delle condizioni che avrebbero caratterizzato il “termine del [presente] sistema di cose”, o “fine del mondo” (Matteo 24:3CEI ). La Bibbia chiama questo periodo “ultimi giorni” e “tempo fissato della fine”, o “fine dei tempi” (2 Timoteo 3:1;Daniele 8:19Parola del Signore). Alcune rilevanti caratteristiche delle profezie riguardanti gli ultimi giorni, o fine dei tempi, sono:
  • guerre su larga scala (Matteo 24:7; Rivelazione [Apocalisse] 6:4) (l'ultima guerra mondiale ormai è distante 75 anni, se tutto doveva avvenire in una generazione, come è stato predicato per 100 anni...)
  • carestie (Matteo 24:7; Rivelazione 6:5, 6)
    (le carestie che nell'antichità riducevano alla fame decine di nazioni tutte insieme, non esistono più. Esistono in limitate aree della terra, ne più ne meno di quello che è accaduto nei millenni)
  • grandi terremoti (Luca 21:11)
    (Gesù parlò di terremoti accompagnate da paurose visioni e grandi segni nel cielo. I terremoti continuano come da millenni, con l'unico particolare che adesso le notizie fanno il giro del mondo, e si ha la percezione che siano molti di più. Chiedere ad esperti geologi. Dei grandi segni nel cielo poi...)
  • pestilenze, o epidemie (Luca 21:11)
    (una volta con le pestilenze si doveva dar fuoco ad intere città, compresi i migliaia di cadaveri... le malattie continuano, ma ci sono anche le cure. Una volta era molto peggio)
  • aumento della criminalità (Matteo 24:12)
    (leggersi i libri di storia...)
  • rovina della terra per mano dell’uomo (Rivelazione 11:18)
    (secondo la Bibbia la terra era "rovinata" anche prima del diluvio. Si riferisce alla rovina morale, mi pare ovvio. Ma c'è sempre stata. Ripassare la storia...)
  • peggioramento nell’atteggiamento delle persone; molti sarebbero stati “ingrati, sleali, [...] non disposti a nessun accordo, calunniatori, senza padronanza di sé, fieri, senza amore per la bontà, traditori, testardi, gonfi d’orgoglio” (2 Timoteo 3:1-4)
    (certo, l'umanità è vissuta per 6000 anni in un "quasi paradiso", solo negli ultimi 100 anni gli uomini sono particolarmente immorali e cattivi. Rileggersi la storia, ma sopratutto la Bibbia...)
  • disgregazione della famiglia, all’interno della quale i componenti sarebbero stati “senza amore” e i figli “disubbidienti ai genitori” (2 Timoteo 3:2, 3CEI )
    (la disgregazione della famiglia portò alla rovina l'impero romano 2000 anni fa. Corsi e ricorsi storici)
  • raffreddamento dell’amore per Dio nella maggioranza delle persone (Matteo 24:12)
    (leggiamo la storia e vediamo che l'uomo è sempre stato ipocritamente religioso. Il versetto non parla dell'amore per Dio, questa è una forzatura dell'interpretazione)
  • evidente ipocrisia religiosa (2 Timoteo 3:5)
    (leggi sopra...)
  • maggiore comprensione delle profezie bibliche, incluse quelle riguardanti gli ultimi giorni (Daniele 12:4) (mi sembra che oggi siamo pieni più di "nuovi intendimenti" che di certezze. Basti leggere le pubblicazioni degli anni 70 dove scrivevano che la fine "sarebbe arrivata nel giro di giorni, al massimo settimane. Non di certo anni...". Oggi ci sono continui aggiustamenti sulla profezia delle generazione. Non esiste ALCUNA comprensione, altro che storie...)
  • predicazione mondiale della buona notizia del Regno (Matteo 24:14)
    (a questo proposito leggere questo post)
  • diffusa apatia e persino scherni di fronte all’evidente avvicinarsi della fine (Matteo 24:37-39; 2 Pietro 3:3, 4) (gli scherni c'erano già alla fine dell'800, e da allora intere generazioni di schernitori sono morte di vecchiaia insieme ai predicatori...)
  • contemporaneo adempimento non solo di alcune o della maggioranza di queste profezie, ma di tutte (Matteo 24:33). (contemporaneo: sono migliaia di anni che tutte queste tragedia di verificano contemporaneamente. La maggioranza non ha studiato bene la storia...)

Quindi ciò che si predica nelle Sale del Regno, che questo disastro è un'altra prova che viviamo negli ultimi giorni... trova riscontro solo in coloro che VOGLIONO crederci nonostante tutto.

Se guardiamo i terremoti più catastrofici in Italia, sono stati  QUASI TUTTI prima del 1914, nei secoli scorsi:

Terremoti più forti  (da WIKIPEDIA)

  1. Val di NotoSicilia orientale (11 gennaio 1693), 7,41 M[4], 60.000 morti (dettagli)
  2. Reggio Calabria e Messina (28 dicembre 1908), 7,24 M[5], 100.000 morti (dettagli)
  3. Calabria tirrenica centrale, Calabria (8 settembre 1905), 7,06 M[5], 557 morti (dettagli)
  4. Nicastro (oggi Lamezia Terme), Calabria (27 marzo 1638), 7,00 M[6], oltre 10.000 morti (dettagli)
  5. AvezzanoAbruzzo (13 gennaio 1915), 6,99 M[5], 30.519 morti (dettagli)
  6. Molise e Sannio (5 dicembre 1456), 6,96 M[6], 30.000 morti (dettagli)
  7. MontemurroBasilicata (16 dicembre 1857), 6,96 M[4], 12.000 morti (dettagli)
  8. Messina e Reggio Calabria (5 febbraio 1783), 6,91 M[4], 50.000 morti (dettagli)
  9. Irpinia e Basilicata (23 novembre 1980), 6,89 M[7], 2.914 morti (dettagli)
  10. Irpinia e Basilicata (8 settembre 1694), 6,87 M[4], 6.000 morti (dettagli)

Terremoti più disastrosi

  1. Messina e Reggio Calabria (28 dicembre 1908), 7,24 M, 100.000 morti (dettagli)
  2. Val di NotoSicilia orientale (11 gennaio 1693), 7,41 M, 60.000 morti (dettagli)
  3. Reggio Calabria e Messina (5 febbraio 1783), 6,91 M, 50.000 morti (dettagli)
  4. AvezzanoAbruzzo (13 gennaio 1915), 6,99 M, 30.519 morti (dettagli)
  5. Verona (3 gennaio 1117), 6,49 M, 30.000 morti (dettagli)
  6. Molise e Sannio (5 dicembre 1456), 6,96 Mw30.000 morti (dettagli)
  7. Catania (4 febbraio 1169), 6,60 Mw20.000 morti (dettagli)
  8. MontemurroBasilicata (16 dicembre 1857), 6,96 Mw12.000 morti (dettagli)
  9. Nicastro (oggi Lamezia Terme), Calabria (27 marzo 1638), 7,00 Mwoltre 10.000 morti (dettagli)
  10. Carinzia e Friuli (25 gennaio 1348), 6,66 Mw10.000 morti (dettagli)

Al tempo stesso, ci stringiamo a coloro che fanno cordoglio e che hanno perso familiari, amici, e la propria dimora. Siano benedette le (mani) "destre" che operano senza far conoscere con proclami il proprio operato.

Ci sia consentito di poter fare del bene, sempre, a chi è nel bisogno.












* * * * *




Stai leggendo questa pagina da un cellulare?


oppure:











128 commenti:

  1. dal momento che comunque nei prossimi giorni sentiremo i proclamatori tornare su questo argomento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per coloro che leggono il blog da breve tempo, sottolineo che i commenti in neretto all'articolo di jw.org sono ormai condivisi da migliaia di fratelli e sorelle, che ovviamente rimangono in silenzio per il timore di essere additati come persone di poca fede

      Ne conosco diversi...

      Elimina
  2. http://www.jwfacts.com/watchtower/earthquakes.php

    RispondiElimina
  3. gli ultimi giorni di cui parla la Bibbia sono quelli che iniziano nel 33 E.V. quella generazione vide tutti i segni di cui parlò Gesù compreso la fine del sistema giudaico. L'applicazione moderna che fa la WTS è pura invenzione!

    RispondiElimina
  4. non rinunceranno a sta storia dei terremoti, manco morti.

    RispondiElimina
  5. Anziano riflessivo
    Allora in 2tim.3:1-5 l'apostolo Paolo a cosa si riferiva???
    Stava forse riportando i suoi ascoltatori indietro nel tempo????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 timoteo 3.1-5 è stato scritto prima della fine del sistema giudaico, quindi parlava di quei tempi anche la società afferma che gli ultimi giorni si riferivano a quei tempi, poi aggiunge la sua moderna interpretazione

      Elimina
    2. Comunque se non sbaglio il piu antico manoscritto che noi oggi abbiamo a disposizione dlla lettera a Timoteo e' il Codex Sinaiticus (330-360 circa)... a posteriori ci puoi scrivere di tutto, credo anche io comunque che si riferisca al tempo della fine del sistema giudaico!

      Elimina
    3. Non lo so.... Dillo tu a cosa si riferiva. Per i TdG sono gli ultimi giorni dalla fine del 1800... Non è un po' troppo?

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Se posso mettere un link ad una discussione su Biblistica. Il termine greco tradotto "terremoti" σεισμὸς (seismòs) ha tanti modi di esser tradotto. Spesso significa " agitazioni" ma non telluriche. http://www.biblistica.eu/viewtopic.php?f=5&t=64&start=10

    A metà pagina.

    RispondiElimina
  8. Ce però da tenere conto della consapevolezza... Gesù disse in matteo cap 24 voi udrete di guerre e di notizie di guerre ,sorgerà nazione contro nazione . ci saranno penuria di viveri e terremoti in un luogo dopo l altro . ora è chiaro che nelle epoche antiche non si sapeva nulla di quello che accadeva per il mondo ...ma da come parla Gesù ...sembra quasi che parla di un epoca moderna....come se tutti sapessero quello che accade nel mondo ...una consapevolezza che a quei tempi nessuno poteva avere...ed è li la differenza, non tanto da i numeri degli eventi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflex, c'è un momento nella vita in cui pensi di aver acquistato consapevolezza, e poi... scopri che stai ancora soffrendo di dissonanza cognitiva. Non sto prendendo in giro le tue convinzioni, ci mancherebbe, ma vedrai che prima o poi inizierai a vedere le cose sotto una luce diversa.
      E' capitato a me, come a molti. E capiterà a molti altri

      Elimina
    2. La mia era solo una riflessione nel leggere il racconto ...la WT non centra nulla come nemmeno le sue riviste....Come sappiamo veramente basta poco per smontare uno convinto.

      Elimina
    3. non credo riflessivo; se Gesù avesse voluto parlare a generazioni successive alla sua avrebbe depistato tutti. In quale epoca della storia, infatti, chi ha letto questa profezia non ha concluso che si applicasse ai suoi tempi? tutti quei segni ci sono sempre stati, in ogni generazione. questo è l'errore che ha fatto la Torre di Guardia che poi è stata costretta ad inventarsi la doppia generazione! Quando Gesù disse quelle parole, le chiese cristiane non erano ancora state fondate. con la predicazione quella profezia si sparse poi ovunque. Tutti gli aspetti della profezia si adempirono in quell'epoca, compreso la predicazione della buona notizia in tutta la terra come indica l'apostolo Paolo in colossesi 1.23 Non c'è nulla nella Bibbia che indica che possiamo fare una "duplice" apllicazione delle parole di Gesù.
      io personalmente credo che, circa la risposta sui ritorno di Cristo e la fine della nostra era, possiamo prendere per buono solo alcuni versetti di questa risposta dal vers. 27 in poi, dove Gesù inizia a parlare della sua venuta ma le teoria sono tante.

      Elimina
    4. che poi quella profezia, lascia il tempo che trova. Li la vita tornò presto, le strade tornarono a riempirsi di convivialità quotidiana. GLI EBREI TORNARONO A VIVERE IN QUELLA CITTA', sebbene condivisa da altre culture.
      Coloro che vogliono credere al messaggio profetico moderno, non sanno nemmeno cosa significhi "non rimarrà pietra sopra pietra" non ha nulla di apocalittico, come non lo ebbe allora.
      Ma il crederci a queste, "profezie" è un altra storia.

      Elimina
  9. Yeshùa predisse l'apostasia e il soffocamento del grano in mezzo alla zizzania.
    Disse che sarebbe tornato come un ladro di notte e di esser vigilanti. Quindi una vita non di allarme continuo, ma di normale vigilanza nel comportarsi e vivere sul suo esempio.
    Il Messia disse che Gerusalemme sarebbe stata calpestata dalle nazioni dei gentili finchè... non l'avrebbero acclamato come benedetto.
    E le profezie ebraiche parlano del futuro e finale attacco di Gerusalemme da parte delle nazioni.
    Solo nel secolo scorso si è creata la situazione particolare degli ebrei ritornati a Gerusalemme.
    Dopo 2000 anni ecco un avvenimento particolare ed unico.
    Ora le basi per il ritorno del Messia a Gerusalemme ci sono. Quando le nazioni attaccheranno Gerusalemme quello sarà il momento cruciale particolare in cui Messia ritorna.
    Quello che Apocalisse descrive come harmaghedon non è affatto la distruzione dell'umanità, ma è un esempio iperbolico in stile apocalittico a star significare che Dio difenderà il suo popolo come fece nel passato.
    Poi inizierà quello che dice Michea 4.
    Nessun sterminio di massa da parte di Dio... ci mancherebbe. È satana che desidera lo sterminio dell'umanità e non certo YHWH e Cristo che ha dato la vita in riscatto.
    Il giudizio e l'eventuale condanna è una cosa molto futura, quando l'umanità sarà stata istruita e sarà pienamente consapevole.
    p.s. Per esser salvati non serve a nulla invocare il nome errato di Dio.
    Ma il discorso è un po' complesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vallo a dire a MORRIS III, sta già affilando le sciabole! Ansima desideroso di partecipare allo sterminio!

      Elimina
    2. Satana non gli ne può importare di meno del umanità sterminata ....anzi sarebbe un fallimento per lui ...se diamo valore alle parole di quello che disse in genesi ...disse: che se avessero mangiato di quel frutto si sarebbero resi simili a DIO ...dunque satana punta al indipendenza da DIO, e che l uomo anche senza DIO può raggiungere il benessere diventando lui stesso DIO ...è da qui che nasce il dualismo fra YHWH e satana.....tutto questo però come dice biglino ..sempre facendo finta che sia così.

      Elimina
    3. mah...secondo me tutto questo spiegarsi della diatriba tra Satana e Dio, come se fosse un banale litigio tra uomini:
      "tu non sei buono! guarda come costringo la tua creazione a venerarmi"
      "Non è così, ma accomodati! Devo dare l'esempio agli altri angeli e quindi non posso distruggerti subito. Ti lascio il tempo che vuoi per mandare a donnine tutta la mia creazione e dimostrare che hai torto"

      mmhhh...quando feci questa osservazione durante gli studi, il mio insegnante mi rispose che Gesù per insegnare riprendeva quella storia di Genesi, dunque non può essere falsa o allegorica. Sarà, ma i dubbi son rimasti.

      Elimina
  10. Una domanda che mi sono sempre posto è:
    Se la distruzione di Gerusalemme fosse davvero l'antitipo di Harmaghedon, come mai Giovanni, da sopravvissuto, non ne fa alcuna menzione nelle sue lettere?
    Un fratello mi risposto che evidentemente Dio non lo ha ritenuto importante...
    Ma allora perché la WT ha scritto montagne di info sulla Guerra Giudaica di Giuseppe Flavio cercando di costruire continui paralleli con i nostri tempi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abele, bella riflessione la tua.
      Io potrei risponderti secondo un mio personale pensiero.
      Ad esempio, in che periodo di tempo si adempie l'apocalisse di Giovanni?
      Di cosa effettivamente parla?
      Dai capitoli iniziali di Rivelazione è scritto che si riferisce "al giorno del Signore", e nello specifico nel periodo che riguarda la SECONDA venuta di Gesù.
      Anche le lettere scritte alle sette congregazioni sono riferite alle varie "chiese" cristiane che sarebbero esistite durante il periodo della venuta del messia, perché molte cose scritte non avvennero realmente nelle congregazioni del primo secolo.
      Ecco, forse, e ripeto, forse, perché è stato omesso il dettaglio della distruzione di Gerusalemme.
      Ah, e se posso,
      @Riflessivo, anch'io trovo molto logico e coerente il ragionamento secondo il quale Gesù avesse predetto la situazione esistente nel nostro tempo per quanto riguarda la velocità di diffusione delle notizie..

      Elimina
    2. (Ax80) La risposta a questa domanda presuppone una sola risposta logica: montagne dì fandonie spiegate (male, tra l'altro) a proprio uso e consumo da chi fa del lavaggio del cervello un interesse personale. Come l apostolo Paolo, che menziona il libro di Enoc. Come mai non è stato inserito nel canone? Geova non l ha ritenuto opportuno. O il libro delle guerre di Geova. Come mai non è arrivato fino a noi? Geova non l ha ritenuto opportuno... Ma ci facciano il piacere... Svegliamoci ragazzi... Giovanni non fa menzione dì qualcosa che dovrebbe essere fondamentale... Spesso una risposta razionale è la più semplice e coerente. Ma ancora in molti non hanno il coraggio di accettarla...

      Elimina
    3. Effettivamente in rivelazione 11:8 si parla di una gran città riferita a dove Gesu è stato messo al palo e in rivelazione 17 si parla di Babilonia la gran città. evidentemente il parallelo c'è.

      Elimina
    4. Ax80, hai ragione, "Giovanni non fa menzione dì qualcosa che dovrebbe essere fondamentale..."

      Montagne di carta, ore interminabili di discorsi alle adunanze e alle assemblee sul parallelo che ci sarebbe stato tra la distruzione di Gerusalemme e Armaghedon ... e quella che DOVREBBE ESSERE la Parola di Dio, quello che abbiamo sempre pensato fosse il "nostro unico libro di testo" per eccellenza, di quell'evento non ne riporta nemmeno un accenno!

      Come dell'opera di predicazione, per la quale sono state create adunanze, immobili, scuole, carriere che condizionano l'esistenza di un intero popolo, senza la quale si viene considerati "non praticanti", risulta invece essere basata su qualcosa di davvero marginale, di straordinaria amministrazione, riservata ai pochi eletti definiti non a caso "evangelizzatori"! Mai un riferimento a qualcuno "inattivo", a una comitiva, a un rapporto di servizio, alla distribuzione di pubblicazioni extra bibliche per la migliore comprensione delle Scritture, all'esistenza di pionieri ausiliari, regolari, etc. etc.

      Le cose fondamentali sono antiscritturali!

      Guardando i resti della scuola di Amatrice, crollata dopo aver subito un miglioramento antisismico, un esperto avrebbe notato l'assenza di una quantità adeguata di ferro e, forse, ma la probabilità è molto elevata, anche la consistenza del cemento sarebbe risultata non soddisfacente.

      In questi ultimi mesi stiamo assistendo a scosse di terremoto, e personalmente non le reputo neppure troppo forti, a motivo delle quali in pochissimo tempo si sta disintegrando la fede di migliaia di tdg anche se edificata nel corso di decenni!

      Ma come abbiamo fatto per così tanti anni ad avere avuto pure la presunzione di insegnarle agli altri? Perfino insistendo fino allo sfinimento!

      Non riesco ancora a capacitarmi!

      Elimina
    5. Misteri della mente umana ! La volontà di credere a cose senza senso. Una saggezza superiore non in grado di addomesticare le sue creature ed in cerca di ogni pretesto per distruggerle. Non basta il sacrificio di Cristo, se non distribuisci riviste e non sei presente ad annuire a tutti i discorsi, non meriti il paradiso. Chi lo fa, anche se privo di ogni amore "cristiano" in sè, erediterà la vita. Se non è follia questa !

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ma allora quale è la speranza per la razza umana ? se non esiste nulla , se è tutto un caso , che serve stare qua a fare commenti , allora mangiamo e beviamo che domani moriremo......nulla a più senso qualsiasi cosa facciamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessivo...
      Ci sarebbe molto dire.
      Fino al 19° secolo le religioni hanno dominato con poche eccezioni il pensiero umano, essendo di forte intralcio al progresso scientifico, essendo più propense a riverire la morte più della vita ('la morte è l'unico mezzo per arrivare alla vera vita'...).
      Se ci riflettiamo, quanto progresso c'è stato in 10000 anni di civiltà per migliorare la vita ? E quanto ve n'è stato da circa 200 anni, da quando la scienza e la tecnologia sono sbocciate ? Non c'è paragone.
      Detto questo, mi dico che forse la speranza di un mondo migliore non è da aspettarsi da qualcosa di astratto e forse inesistente, ma dall'uomo e il suo sapere sempre più vasto, anche se non perfetto.



      Elimina
    2. Questa tua,caro Riflessivo, è una delle riflessioni più acute che credo bisognerebbe fare e sviluppare, poiché davvero a sto punto, a che serve continuare a commentare su questi argomenti?
      Ax80, in un libro come quello di apocalisse, che trova il suo adempimento in un periodo che presuppone la seconda venuta di Gesù(non avvenuta nel primo secolo) credo sinceramente che fosse irrilevante è fuori contesto parlare della distruzione di Gerusalemme.
      Apocalisse contiene indicazioni per"gli ultimi tempi", è un libro profetico e non storico, oltre che pieno di allegorie, metafore e simbolismi.
      Spero di essermi spiegato maglio.
      Spero di essermi spiegato meglio...

      Elimina
    3. Ma se io muoio e tutto finisce ...che cavolo me ne importa del progresso umano e di questo pianeta sfortunato ? alla fine io non esisto più, e tutto torna nel nulla.

      Elimina
    4. Riflessivo...
      Qui stiamo varcando la soglia della filosofia :-)
      Forse non hai compreso quello che intendevo.
      Mi chiedo: Sarà l'uomo e i suoi progressi nel campo della fisica-chimica-biologia a scoprire il mezzo per prolungare la vita ? Sembra ci stia lavorando già.
      Ma forse la cosa più difficile sarà quella di fare vivere in condizioni decenti tutti quanti. Credo che anche a questo ci potrà arrivare, con una buona dose di buona volontà, e nel nostro piccolo possiamo contribuire a rendere il modo un pò migliore facendo ad esempio atti di bene verso chi stà peggio di noi.

      Ma siamo sicuri che non esiste l'immortalità ? Vedi http://www.ecoblog.it/post/164779/turritopsis-nutricula-medusa-immortale

      Elimina
    5. Infatti Riflessivo, pensare in questo modo, alla fine ti farà vivere per soddisfare i tuoi bisogni carnali e materiali, cercando di godere appieno la vita proprio in virtù di una sua limitata durata, oltre che nessuna prospettiva di "ricompense" o "benedizioni" in una ipotetica vita futura.
      Credo invece che elevarsi per un essere che voglia definirsi umano debba implicare qualcosa in più che nascere, godersi quel poco che si può e poi morire.
      In particolare, sviluppare le proprie capacità o doni che dir si voglia, mettendoli al servizio per il bene e del proprio prossimo e della collettività, penso sia una nobile oltre che valida causa per dare quantomeno uno scopo alla propria esistenza.
      Anche se continuo a vedere nella totalità dell'universo e del nostro esistere, la possibilità di poter fare ed arrivare a cose ancora più elevate, come ad esempio il poter curare il nostro pianeta, gestirne le risorse al meglio e per il bene comune, e magari poter permettere allo stesso essere umano di vivere sempre più a lungo e sempre meglio.
      Probabilmente abbiamo potenzialità e capacità delle quali ancora non abbiano preso coscienza, e c'è qualcosa o qualcuno che desidera tenercene all'oscuro e stravolgendo i vari libri sacri e testi religiosi, e tramite pensieri e scuole filosofiche accuratamente forgiate, ci viene impedito di attingere ad antiche conoscenze e saggezza che molti popoli del passato mostravano di avere e possedere, anche se impensabili per l'epoca...
      (Permettete pure a me di fare qualche tesi complottistica, che me piacciono ste cose!😉)

      Elimina
    6. Ecco, è qui che vi volevo! Quindi voi non vi sforzate di essere delle belle persone, di fare del bene, perchè è la cosa giusta da fare. NO! Il vostro scopo è quello di guadagnarvi una qualche ricompensa divina in un utopico paradiso. Fate del "bene" per evitare una punizione o avere un premio, perchè pensate che ci sarete pure voi in questo futuro, ma non perchè siete convinti che sia lo scopo ultimo dell'esistenza dell'uomo. E' qui che si palesa il limite delle religioni concepite dall'uomo, che prevedono, come i bambini piccoli, un sistema di ricompensa/punizioni, e non sono riuscite ad elevare l'uomo interiormente.
      Personalmente, me ne frego se esiste o no un aldilà o un aldiqua. Non ci credo. Non mi interessa. Se ci sarà, ci farò i conti quando verrà il mio tempo.
      Ma nel frattempo, cerco di vivere la mia vita al meglio. Aiutando, nelle mie possibilità, chi ha bisogno di una mano. Impegnandomi, nel mio piccolo, a fare di questo mondo un posto migliore. Per me, per mio figlio, per le future generazioni che verranno, e che vorrei vivessero in un posto ancora migliore, senza aspettare l'intervento del babbo natale magico che risolve tutti i problemi.
      Questo è il modo per raggiungere l'immortalità: lasciare un buon ricordo di noi a chi verrà dopo di noi.
      Il resto... sono tutte speculazioni e fantasie che non servono minimamente a rendere questo mondo un posto migliore.

      Elimina
    7. Mi piacerebbe, pur nel rispetto della differente posizione altrui, che specialmente in questo post cerchiate i punti che vi uniscono, anzichè quelli che vi dividono.
      Ci sono persone che hanno perso coniuge, genitore o figli, oltre ad amici cari. E tutto quello che sappiamo fare è discutere sull'esistenza o meno di un Dio o di un progetto, dimenticando che quasi TUTTI noi, fino a poco tempo fa (anno più, anno meno) avremmo usato queste tragedie per fare un "predicozzo" sulla fine del mondo al padrone di casa di turno.
      Perchè non rivolgere, per una volta, il pensiero a come èstato meschino, ANCHE PER NOI, avere strumentalizzato tragedie umane per portare avanti gli interessi di un'organizzazione senza scrupoli?

      Un minimo di buona volontà. :-))

      Elimina
    8. Non avete riscontrato pure voi che sentimenti quali empatia e altruismo sono alterati e distorti, quando si è Testimoni di Geova ?
      Le uniche speranze vengono riposte nel "nuovo mondo", e questo solo fatto inibisce parecchio quella sensibilità - e parlo anche per esperienza - che spinge in modo naturale e senza secondi fini a voler essere di sostegno a chi è in difficoltà.

      Elimina
    9. È evidente che Victor non ha colto il senso del mio ultimo commento.
      Volevo semplicemente dire che è proprio perché molte persone non credono o non hanno mai avuto una speranza di una vita migliore o di una "ricompensa" per le buone cose fatte in vita,che pensano a godersi la vita attuale mettendo i propri interessi al di sopra di tutto e tutti, e continuando a concentrarsi su cose prettamente materiali.
      E proprio come ricordato da Riflessivo, molti ragionano con la filosofia epicurea, "mangiamo e beviamo perché domani moriremo".
      Ovvio che magari non tutti la pensano così, non sto generalizzando.
      È pur vero che le religioni hanno strumentalizzato questa cosa andando all'opposto, addirittura evidenziandone il lato egoistico , insegnando alle masse che facendo il bene si sarebbero guadagnate il paradiso, quando poi invece, il volersi elevare deve partire dal sincero desiderio di mettersi a disposizione del prossimo e della comunità, anche se non vi sono "ricompemse" o "benedizioni" divine.
      volevo dire questo, per l'appunto e forse non mi sono spiegato bene, che quando spontaneamente e senza pretendere nulla in cambio, ci si prodiga per fare del bene e dare agli altri, ci si sta elevando come persone dimostrando alcune delle qualità più nobili e belle che un essere umano possa dimostrare: generosità, altruismo, amore.
      E purtroppo per ritornare al tema del post, molti di noi che eravamo fra i tdg sappiamo bene cosa ci spingeva a compiere determinate azioni per "il bene della comunità".
      Eravamo convinti e ci sentivamo bene e apposto con noi stessi(perché così ci era stato insegnato)che andando in predicazione, lasciando opuscoletti e riviste stessimo facendo una cosa giusta per Dio e buona per il prossimo.
      Personalmente, forse, l'unica cosa che ora col senno di poi ricordo con piacere è quando riuscivo a liberare le persone dalla paura di superstizioni e credenze che le imprigionavano nella paura, anche se poi non facevo altro che attirarle nell'organizzazione purtroppo.
      Ecco questa è proprio secondo me la cosa peggiore: strumentalizzare Dio e usare le scritture per "liberare" le persone dalle loro credenze false o dottrine errate per poi tornare a schiavizzarle con altre ancora più soffocanti.
      Questo si, John, su questo ora ho molti sensi di colpa di cui ancora fatico a liberarmi...

      Elimina
    10. Antonio ex Rosario9 settembre 2016 16:13

      Victor quello che hai scritto mi sono promesso di fare e che sto cercando di fare al meglio...non credo più ad una virgola delle profezie sulla fine eccetera,basta!

      Elimina
  13. Ricordo che fin da ragazzo ho predicato quello che conoscevo della Bibbia che leggevo per i fatti miei. Quando dai Vangeli compresi da solo e da cattolico certe cose, smisi di farle. A 19 anni rifiutai di fare il servizio militare pensando che Cristo non avrebbe mai sparato a nessuno... acqua ad un fuoco si. Mi presero dai Vigili del Fuoco. E di acqua ne sparai veramente tanta e salvai diverse vite letteralmente.
    In predicazione anni dopo da Tdg amavo confortare le persone. Tornavo anche dopo la predicazione per senso di amore umano semplicemente. Visitavo specialmente i fratelli con difficoltà e con sentimenti a terra, anziani compresi ( di congregazione ) e li sollevavo.
    Spesso i terremoti σεισμὸς (seismòs) succedono anche nella mente, nella vita delle persone.
    Nella mia vita ne ho subito molti di σεισμὸς (seismòs). Sconvolgimenti che esternamente forse non lasciano il segno ma fanno gravi danni.
    Personalmente la mia vita è un continuo camminare sulle orme di Cristo, ma non per obbligo, per paura, ci mancherebbe. Come posso mai aver paura di colui, coloro che amo?
    Come potrei sentirmi obbligato nel confortare altri, nell'amare, nel dare un sorriso, una parola di conforto a chiunque, anche ai disprezzati apostati di qualunque religione?
    Il premio? E chi se ne importa del premio. La vita, la gioia di tutti i giorni, l'apprezzare cio che ho ed anche cio che non ho mi appaga ogni giorno. Anche se salto più di un pasto, anche se non ho un euro in tasca. Anche se ho perso tutto... la mia pace e serenità finora nessuno è riuscito a togiermela.
    Nulla e nessuno può togliermi la gioia di esser parte di un quadro vivente di cui so poco o nulla, ma... vagamente e lontanamente percepisco la grandezza del suo Autore.

    Risulta impossibile per me che disegno quadri morti, credere morto chi ha disegnato un quadro vivente.

    Mi fa vibrare tutto il mio essere il solo guardare un albero, passeggiare lungo il fiume, guardare gli occhi di una persona, che la conosca o meno.
    Mi fa vibrare di sentimenti e bellezza quando prego, specialmente per chi mi ha fatto un male immenso.
    E questa vibrazione si sente, si legge negli occhi e... risana chi vive male, chi ancora è sotto le macerie.

    Ultimamente, anche grazie a personaggi negativi, sono salito sopra alle accuse ed ai sospetti ed ho la grande opportunità di aiutare persone a me care... tanto care... ad uscire dal di sotto delle macerie causate da molti, WTS in primis.
    E non me ne frega nulla di quello che è stato o ha fatto. È stata anche colpa mia se la WTS ha fatto crollare addosso alla mia famiglia massi pesantissimi.
    Ora sto soccorrendo i miei, piano piano, a distanza, con discrezione, spessissimo con distacco e segretezza.
    Come un amante segreto che ritova la sua amata e la riveste di rispetto e dignità. Esiste ancora l'amore puro, l'amore che va oltre il torto, più forte anche della morte.

    La vita è meravigliosa, anche se ci sono cose orribili e traumi pazzeschi.

    Ora come ora possiamo vivere seguendo il nostro cuore, anche perchè c'è poco da fare, Dio ha scritto la sua Legge ( Insegnamento ) nel cuore di tutti. Se lasciamo che l'armonia, la sintonia con Lui agisca, saremo persone migliori e felici. Che siamo atei, credenti trinitari, politesiti, Tdg ecc... con il tempo convergeremo tutti verso l'Origine, verso il Tutto.

    Ma ci vuole tempo ed ognuno deve fare la propria strada con le proprie scarpe.
    Se Dio ci conosce e ci ama, è Lui che sa come condurci, i nostri tempi e stagioni.

    Non esiste nessun inferno di fuoco, non esiste nessun giorno di sterminio di massa.
    Leggere la Bibbia non significa capirla.
    E molti l'hanno storpiata aggiungendo e togliendo e travisando.

    Esistiamo noi e questo pianeta stupendo ed un universo vastissimo e sconosciuto e, probabilmente, un mondo diverso chiamato da alcuni "spirituale".

    Il fine ultimo dell'uomo è entrare in questo regno senza tempo... ma questa è la puntata sucessiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece tu l'hai letta e ci hai capito tutto ;o)

      Elimina
    2. Più la leggo e meno ci capisco. Più la vivo e più sono sereno e in pace con il prossimo e la natura.

      Elimina
  14. In line di massima mi sembra di capire che Victor, leggendo tutti i sui commenti sia in linea con il mio pensiero. E condivido anche il pensiero di John, deve essere terribile per chi ha riposto delle speranze nelle illusioni create dalla wts, e magari qualcuno ha lasciato che un proprio caro si sia sacrificato "letteralmente anche lasciato morire, per non essersi curato da qualche malattia, incidente senza l'uso del sangue ecc, oppure per andare contro governi, le loro leggi ecc.." si sacrificato al dio wts.
    Io questa cosa lo vissuta tre volte, mio padre, mia sorella, e una mia cara amica che amavo tantissimo!! Mio padre per l'illusione di rivederlo, mia sorella, per cure mancate per colpa della politica della wts, idem la mia amica, che le sarebbe bastato fare alcune trasfusioni in attesa del trapianto, oggi dopo il trapianto non avrebbe piu nessun problema, sarebbe viva con una normale vita, invece mi viene da piangere (non riesco ad accettare questa cosa) sapendo che non tornera' mai piu, con il suo bellissimo sorriso, voglia di cherzare, giocare ecc. le sue ultime parole che ricordo, fabry io voglio vivere, non voglio morire, ho paura, ma voglio restare leale a Geova, ancora oggi sono in tormento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Fabry, io ho perso un piccolo di 3 anni ancona nel 91. Circostanze e situazioni allucinanti e devastanti. Ancora ne paghiamo le conseguenze in famiglia.
      Mi ha colpito una tua frase: sapendo che non tornera' mai piu...
      Sicuro? Puoi dirlo con certezza? Molte cose che oggi ci lasciano dubbi, forse un domani saranno certezze.Può questa tua sicurezza darti pace?

      Non voglio entrare in lunghi e difficili ragionamenti, ma solo accennarti ad una cosa.
      Pur avendo un grande dolore nel cuore, e non essendo ancora il mio cuore sazio di strazi, perchè ogni persona che muore mi strazia il cuore, specialmente se sono bambini...
      Potrei mai vivere, sopravvivere con tali pesi enormi nel cuore giorno dopo giorno se questi pesi mi devastassero a livello mentale, emotivo ed anche fisico?
      Accettare la morte ed i motivi per cui succede puo alleviare molto la sofferenza.
      Puo adirittura far gioire di ogni giorno che passa.
      Aspetta... aspetta.
      Puo entrare nel nostro modo di pensare e di vivere un pensiero saziante, gratificante e realmente confortante. Come? Ma che dice questo?

      Per quello che mi riguarda considero ogni giorno che passa NON un giorno più lontano da mio figlio e dal ricordo di lui,
      ma per me ogni giorno che passa è un giorno in meno di attesa del momento in cui saremo riuniti.

      Se pensiamo che la vita sia semplicemente questo ciclo a volte sciocco ed inutile, bene, allora accettiamo la morte e la fine di tutto come fanno gli animali che non si disperano al punto di non vivere più.
      Oppure accettiamo la possibilità che ci sia qualcosa di più per questo strano essere chiamato UOMO con capacità straordinarie e con questo grande attaccamento e amore per la vita.

      Se le religioni ci hanno deluso, hanno fatto semplicemente il loro dovere.
      Sono state inventate per storpiare l'immagine di Dio e hanno fatto questo in modo capillare e continuativo.
      L'errore che facciamo spesso è di abbinare Dio ad un gruppo, ad un insegnamento umano.
      Dio non ha bisogno di religioni.
      C'è molto di più... molto.

      Elimina
    2. Alcuni preferiscono un amara realtà ad una dolce fantasia.

      Elimina
    3. Fabry.....La WT perchè non mette pure questa esperienze
      nelle sue SANTE RIVISTE?

      Elimina
    4. Giusto Victor, bisogna vedere qual'è la realtà e qual'è la fantasia.

      Elimina
    5. Mi spiace Fabry, non conoscevo questa tua esperienza.
      Per quanto possano valere le mie parole, ti sono vicino.
      Gio zar, la tua storia la conoscevo e anche per te credo che qualunque parola sia superflua...
      Con Giovanni ogni tanto ci si sente via mail, e Fabry se vuoi onorarmi, ogni qual volta ti sentirai giù, sappi che se vorrai io ci sono...

      Elimina
    6. Posso capire chi a visto andarsene un caro.Ho visto mio padre - persona che amava la vita - spirare nel dolore dopo aver sofferto a causa di una malattia che spesso non lascia scampo (in circa 20 anni 2 cancri, l'ultimo fatale). Questa esperienza traumatica ha sconvolto profondamente ciò in cui credevo. Pochi anni prima ero stato molto colpito dallo tsunami che fece strage di decine di migliaia di persone in Indonesia, e quella di mio padre fù la goccia che fece traboccare. Spesso dopo questi eventi e altri, pensavo a come il dio descritto nella bibbia poteva stare lì ad osservare le sue stesse creature soffrire senza muover dito. Noi esseri umani abbiamo innata l'empatia che ci spinge a prestare aiuto pratico a chi è in difficoltà, e un dio onnipotente stà lì a guardare ?
      Ne ho concluso che il dio descritto nei vari libri che compongono la bibbia è solo un invenzione della fantasia di alcuni che hanno voluto inventarsi una storia e un dio a sostegno della loro superbia, ma che in realtà non esiste, o per lo meno è tutt'altro che quello tramandatoci dalle religioni, ma che non ci è dato di conoscere né di capire.



      Elimina
    7. Prima mio fratello poi mio figlio...in Dio ci credo che li riportera in vita..non una falsa religione che nutre i suoi adepti di false e vergognose speranze.fabry non conoscevo la tua esperienza ma so che significa ciò che provi e fa male anche a me sentire chi soffre per questo,gio zar io mio figlio l ho perso prima di nascere,sarebbe stato il secondo ma pensare che stavo portando dentro una vita e poi morire cosi mi spezza il cuore e mi addolora ma la vita prosegue e cerco di rimanere positiva e confortare chi ne ha bisogno.socrate io sono stata sempre convinta che ciò che insegnava la wt era incoerente e ingiusto.come dici tu come può Dio stare a guardare mentre tutto scorre,i nostri cari morire,soffrire o le persone in generale colpite dalle peggiori avversità e come ci e stato detto che ha la sua tabella marcia per agire e nel frattempo si continua con questo film Dell orrore.non ci ho mai creduto..credo in Dio e nella sua giustizia e se Dio lo farà a cominciare dalla sua casa bene,penso che tutte le persone che si stanno allontanando dai sette burattinai,qualcosa sta cambiando e non le assurdità in cui ci hanno fatto credere per tanto tempo.

      Elimina
    8. ovviamente Socrate...non si tratta del dio delle chiese, umanizzato e antropomorfo.
      E che il dolore sia una componente sempre presente nella vita, è innegabile.
      Il problema della società moderna è quello di aver voluto a tutti i costi esorcizzare la morte, invece di capirla. E i risultati sono quelli devastanti che vediamo, un modo di vivere che non tiene conto in alcun modo dell'unica realtà assodata, la morte stessa, che è l'unica cosa di cui possiamo essere assolutamente sicuri.

      Ci hanno privato, wt compresa, della capacità di capie che la morte e la vitasono la stessa cosa, solo in forme differenti. Ci hanno insegnato fin da piccoli ce l'unica ealtà possibile è questa, e arriviamo impreparati all'unica inevitabile realtà, quella che dobbiamo morire.

      Non è un discorso facile. L'universo ha un suo scopo e un suo senso, che ci appartiene solo nella misura in cui lo assecondiamo, ma parlarne così è come cominciare un libro dalla fine.

      Elimina
    9. Ciao a tutti, invidio chi riesce ancora a credere (non che io non creda, ma il mio credere in un qualcosa e' molto diverso).
      Gio Zar ti hanno colpito le mie parole, "non tornerà mai piu", anche se fa male questa e' la realtà, io vivo in questo mondo, questo io vedo. Per credere diversamente devo entrare in nel mondo della fantasia,dell'illusione, perchè nella realtà le cose vanno diversamente, su che cosa mi dovrei basare per crede che rivedrò mio padre, mia sorella, e la mia carissima amica? Sulla bibbia?

      Non credo affatto che se ci fosse un dio onnipotente, con una mente suprema si riduca all'umiliazione di questo libro, si serva di uomini per poter comunicare con altri uomini, per far scrivere i suoi pensieri, trasformando il suo pensiero in quelli degli uomini, con tante contraddizioni inesattezze, coppie di coppie tali di una confusione che sono sorte migliaia di interpretazioni e religioni o sette, ma davvero questi compresa la bibbia sono il mezzo di comunicazione dell'essere supremo, mi spiace ma so fare molto di meglio io che non sono nessuno!preferisco l'amara verità, che una bella bugia.

      Fineas grazie ;) in questo periodo lavoro fino all'una due di notte, e tra una cosa e l'altra vado a letto quasi al mattino,non so se riesco a rispondere in tempi brevi, ti scrivo qui il mio indirizzo email, anche per altri utenti del blog se lo vorranno, non ho niente da nascondere, certo se mi dovessero arrivare mail non educate le blocco con conseguente denuncia alle Autorità.
      La mia email: fabrypala@hotmail.it

      Elimina
  15. Notavo che spesso si parla di Babilonia la grande.
    Avete mai provato a leggere Ezechiele 16 e confrontato con Apocalisse 18?
    Chi chiama "capi di Sodoma" "popolo di Gomorra" in Isaia 1

    Teniamo presente che il progetto divino è quello di salvare tutta l'umanità
    ed Israele doveva avere un ruolo di primo piano in questo, ruolo che, per il momento, ha trascurato e tradito.
    Ma Israele sarà reinnestato nel tronco originale a suo tempo.
    Romani 11

    Apocalisse non parla di una casa editrice americana, non parla di riviste che pungono quando sono lasciate in predicazione...
    Non parla di assemblee in uno stadio sportivo o di "anziani" che brillano nella mano di Cristo. Non parla di due classi, infatti è da notare dove si trova la folla immensa e si intuisce chi possano essere a differenza delle 12 tribù.

    Parla delle pecore smarrite della Casa di Israele, del rimanente, delle tribù disperse.
    Parla di persone delle nazioni che vengono aggiunte ai circoncisi Giudei perchè hanno la circoncisione nel cuore e si sforzano di applicare l'Insegnamento di Dio.

    Poi parla ANCHE del resto dell'umanità e delle future benedizioni per tutti quelli disposti ad accettare l'Insegnamento di Dio.

    Ma della chiesa cattolica, dei Tdg, dei Mormoni, delle date del ritorno di Cristo... nulla, vuoto assoluto o al limite piccoli accenni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salvare l'umanità da cosa? Da una condanna che ha dato lui stesso? Mmmmmm....

      Elimina
    2. Comunque sia al di la delle religioni e della WT ...il desiderio di un mondo migliore lo abbiamo tutti ...che sia al di qua, che sia al di la ...il problema sono le religioni che se bene parlano di giusti motivi ...paradossalmente sono le prime a non darle.

      Elimina
    3. Certo Victor, succede in ogni famiglia normale. Ammappate che negativo che sei. MA perchè non cerchi i punti positivi e di intesa invece che le virgole di contrasto.
      Tu somigli ad uno con un nome simile che mi ha seguito in un altro blog solo per farmi passare per demente psicopatico perchè credo in Dio e purtroppo nell'esistenza dei demoni.

      Elimina
    4. Scusa ma se tu parti con il tuo pistolotto di interpretazione biblica è solo normale che ti debba aspettare delle risposte. Non è che sei ad una conferenza dove parli e gli altri devono solo ascoltare.
      Poi io non sono negativo. Non bisogna credere per forza all'aldila per essere positivi. Anzi, ti dirò, che sono molto più positivo ora che prima, perchè adesso do ad ogni giorno un valore inestimabile.

      Elimina
  16. È morta gente per la libertà di parola.
    Sto mesi senza scrivere, non sarà niente se scrivo una riga o due in più.
    Io non credo affatto nell'aldilà ma ad un universo fisico e ad un altro di diversa tipologia.
    Da qualche anno so che la vita sulla Terra è limitata e non può essere per sempre ( infatti la Bibbia non parla di vita eterna sulla Terra ).
    E questo mi rende ancora più felice e sereno.
    Gia prima non temevo la morte, figurati ora.
    Comunque pensare che tutto finirà e che di noi resterà solo forse il ricordo... è di una tristezza infinita.
    Io so come confortare chi ha avuto perdite gravi, e di certo non gli dico: Eh sai, si nasce per morire... così è la vita... Si nasce e si muore... succederà anche a noi e non saremo più.
    Sinceramente non mi sento di dare un tipo di conforto del genere vuoto e grigio... nero proprio.
    Che ci sia un'attitudine all'alto, alla vita, al di più di quello che ora vediamo è insito in tutti gli umani.
    Anche l'ateo totale non credo esista.
    Pistolotto 2.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché deve essere triste? Una cosa non è bella perché dura per sempre.

      Elimina
    2. Mi raccomando di non dire questa frase a chi ha subito una perdita.

      Elimina
    3. Per una volta devo dare ragione a Zar...
      Lo scopo di questo blog è confortare, passare dalla speranza del paradiso all'ateismo puro non è il massimo, Victor.
      Io mi sforzo di trovare del buono in ogni commento, però mi chiedo: se sei sopravvissuto ai traumi della WTS in questo modo e sei diventato un "ateo sereno", sei certo che questa linea di pensiero possa essere di conforto anche per altri?
      Cosa diresti ai sopravvissuti del terremoto? Stai sereno anche se si è portato via tuo figlio/a, tra qualche anno li raggiungerai tranquillamente nel "nulla eterno"?

      Solo per capire....

      Elimina
    4. No. Non intendevo questo. Sto rispondendo alla frase
      "Comunque pensare che tutto finirà e che di noi resterà solo forse il ricordo... è di una tristezza infinita.".
      Ovviamente non mi riferisco al trauma di perdere una persona cara. Mi riferisco al pensiero della PROPRIA VITA che è limitata. E volevo dire che possiamo vivere serenamente senza essere ossessionati dal pensiero che prima o poi dovremo morire, perchè la vita può essere bella e soddisfacente ANCHE SE limitata, in questo senso "una cosa è bella anche se non dura per sempre".
      Mi scuso se ho espresso male il mio pensiero.

      Elimina
    5. Grazie

      facciamo attenzione che il blog si possa mantenere per lo scopo per cui è nato e rimanere "neutrale" nelle contese tra credenti ed atei. Se volete aprire dibattiti simili, c'è l'altro blog... :-))

      Elimina
    6. john connor vai tranquillo, tengo controllato tutto io ...(((-:

      Elimina
    7. A parte che non sono ateo, direi più agnostico. Sicuramente del dio insegnato dalle religioni ateo... un po' complicato va... Comunque rimanere "neutrali" è un po' difficile. Perchè allora non dovremmo neanche scrivere sermoni di interpretazioni bibliche. Diciamo che ognuno di noi dovrebbe essere abbastanza maturo da capire che se scrive una cosa allora deve aspettarsi che un altro risponda.
      Non siamo in sala dove uno parla dal podio e gli altri fanno si con la testa.
      Sopratutto se sono personalissime esegesi, diverse addirittura da quelle dei TdG.

      Elimina
    8. Victor ...totalmente d accordo al 100%100.

      Elimina
    9. Purtroppo questi argomenti in un certo senso sono un campo minato, anche io ritengo che si possa vivere senza aspettative fantasiose, ma cercando di vivere ogni momento presente, e presente che si modifica al meglio, e questo lo possiamo fare solo noi, senza aspettare il miracolo, intervento divino ecc, sta nella buona volonta' dell'uomo, nella cose che noi stessi possiamo fare, sia per noi sia per gli altri. Il mio pensiero e che se tante cose in questo mondo vanno male e proprio perche tanti, la maggior parte la soluzione la cercano in qualcun altro, o aspettano con le mani in mano tanto prima o poi dio Interverrà, e questo e' uno dei piu grandi errori del credere in dio, delle religioni, ma se mi e consentito lo dico in maniera volgare: uomini bisogna muovere il culo, darsi da fare, voi, noi tutti insieme possiamo rendere questo mondo migliore, la religione, il credere non deve essere un ostacolo, una forma di razzismo, non deve impedire la ricerca scientifica, non deve richiedere sacrificio in cambio di una promessa, non ti devi comportare bene per paura della punizione divina, ma lo devi fare perche tu sei buono!! E' un discorso molto lungo, ma spero di essermi spiegato!

      Elimina
  17. Volevo fare un piccolo ragionamento sul allungamento della vita ....allungare la vita con un sistema economico finanziario , significa far collassare il sistema pensionistico , ma poi che cavolo me ne faccio di vivere fino a 100 anni , per che cosa , per farmi cambiare il pannolone dai miei figli ed essere un peso per questo sistema di me...? Se l uomo trova l immortalità nello stesso tempo deve cambiare tutta la struttura economica , il sistema finanziario DEVE sparire ....e ripartire con una nuova società umana fatta di amore e collaborazione , e non fatto di quelle 5 famiglie di potere che per far funzionare e tenere in piedi il loro sistema di carta straccia , si devono inventare tutti i complotti immaginabili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riflessivo mi hai strappato un sorriso 😅
      L'immagine di te col pannolone era molto simpatica..
      Chissà che raggiungere l'immortalità o la vita eterna non proceda di pari passo con la fine di quelle famiglie super potenti che muovono i fili del mondo..
      Credo che se solo volessero realmente e gli fosse permesso, gli "addetti ai lavori" potrebbero fare molto, magari non per raggiungere l'immortalità, ma almeno per migliorare l'esistenza delle persone in termini salutari e di qualità della vita.
      Ma purtroppo spesso, ci sono interessi in gioco e chi ci deve guadagnare, pensa al proprio arricchimento più che alla salute della gente.
      Quante invenzioni e scoperte vengono ostacolate o addirittura nascoste solo perché andrebbero ad intaccare gli equilibri economici che queste "potenti famiglie" hanno raggiunto nel corso dei secoli...

      Elimina
    2. Hai ragione riflex la pensione a 70anni o 75 se ce volemo allarga..pensa hanno fatto un ipotesi di allungare l età pensionistica a75anni e lavorare pero 3gg a settimana.che ne pensate? Io gia lo so che in pensione non ce vado,gia i contributi so pochi...figuramose😤

      Elimina
    3. fineas ...concordo pienamente......e sono convinto che la piramide del potere un giorno sarà rovesciata ...per dare inizio ad una crescita di un esistenza nuova.

      Elimina
    4. ema79 ..io la pensione la vedo con il binocolo. (-:

      Elimina
  18. Secondo voi esiste una statistica che dimostri se effettivamente i terremoti sono aumentati dal 1914?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, e non sono aumentati ne di numero ne di intensità.

      http://www.jwfacts.com/images/earthquakes.pdf

      http://www.jwfacts.com/watchtower/earthquakes.php

      Elimina
  19. Quando pensiamo alla vira immortale siamo spesso inclini a pensarla alla Wts.
    1 Corinti 15 parla di un livello superiore di vita, in un altra forma e dimensione.
    Parla che rivestiremo un corpo spirituale ed è quel corpo che sarà immortale. Il corpo carnale viene prima e poi quello celeste. L uomo riveste prima quello come adamo poi quello come Cristo. E la Bibbia non parla di due classi e due speranze ma di un solo destino un solo Dio, un solo battesimo.
    P.s. Il pannolone a creature celesti non serve e nemmeno un tetto ed una pensione.

    RispondiElimina
  20. Su questo pianeta ci dovrebbero vivere solo coloro che amano il potere e lasciarsi scannare fra loro.

    RispondiElimina
  21. Voglio fare un piccolo ragionamento ( non è una provocazione ) ....secondo me l ateo allo stato puro non esiste ....faccio un esempio .....ammettiamo che la nasa ci sta avvisando che ce una forte probabilità che un asteroide colpirà la terra da mandare in estinzione la vita ....mi chiedo ...cosa succede a chi è ateo ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa cosa del credente... PUF! XD

      Elimina
    2. Inizierà a pregare per chieder l'aiuto Divino?
      (Scherzo) 😅😉

      Credo che il credente e colui che non crede in Dio, avranno due approcci molto diversi.
      Ma forse quel che dici Riflex, è più profondo di quel che può sembrare,
      Perché poi in quel momento entrano in gioco fattori che vanno oltre la semplice ragione e forse, e ripeto forse, anche il più ateo in quel momento cercherà di chiedere un intervento spirituale o comunque di un essere Superiore, affinché si possa uscire indenni da un simile scenario.
      Ma ovvio che essendo io stesso credente non posso sapere in realtà come agirebbe un ateo in una simile situazione...
      Certo è, che spaventa solo il pensiero!

      Elimina
    3. Mi ricorda una mia esperienza, una notte mi svegliai con dei fortissimi dolori forse allo stomaco tali che non capivo da dove provenissero, vomito, mi piegavo in due, non riuscivo a stare fermo, il mio ex datore di lavoro alle 4 del mattino mi porta all'ospedale, mi porta quasi in braccio all'entrata, i medici del pronto soccorso come mi vedono si precipitano con una barella, e subito con uno staff di medici, che alloro volta chiamano il primario, mentre io sono collegato a delle machine, che con tanta difficoltà cercano di collegare, perche io non riesco a stare fermo, addirittura mi infilo sotto il letto per il movimento dei dolori, cercano di fare l'ecografia ma niente, stacco le ventose dei macchinari e cavi, capisco la situazione, allora gli dico: per favore fattemi un forte antidolorifico, io non riesco a stare fermo!! Mi risposero, non possiamo resisti almeno 5 minuti, perche per quello che stiamo cercando con queste macchine non possiamo ecc.. La morale il mio ex datore di lavoro che assisteva alla scena mi disse: Fabrizio tu sei veramente ateo, cavolo non ho mai visto uno nello stato in cui stavi tu senza pregare cercare dio ecc, eppure ho assito a diversi episodi di questo genere compreso mio padre che e' morto di cancro. Io lo guardai e gli sorrisi, non dissi altro.

      Quindi non e' detto che si cerchi qualcosa in certe circostanze, io ero consapevole che dovevo solo riporre le mie speranze nei medici e nelle loro capacita'.

      Siate sinceri che cambia per un ateo e un credente se sono in un aereo e l'aereo sta cadendo? il credente puo pregare quanto vuole, ma la sorte e' uguale a quella dell'ateo, oppure perche preghi prima di un intervento chirurgico, se tu pensi che sia dio la preghiera che ti salva la vita, be non fare neanche l'intervento!

      In conclusione io credo che tanto dipenda dallo stress del cervello che in certe condizioni, situazioni in base alla nostra formazione produca un alterazione chimica per alleviare, o creare una speranza, un illusione.

      Elimina
    4. Fabri dispiace per la tua esperienza .....può essere che in quel caso non cercavi DIO, perchè in quella circostanza , cera l uomo al suo posto , il mio ragionamento è quando ci sono quelle situazioni dove l uomo non può più fare assolutamente nulla , dove in quei casi rimane solo DIO........ma è solo una mia veduta , ci mancherebbe.

      Elimina
    5. Per contro posso raccontarti la mia Fabry:
      Anni fa una sera d'estate ebbi una specie di crisi che non so se era ansia o altro, sta di fatto che sentii letteralmente il cuore fermarsi per una manciata di secondi mentre ero disteso sul letto; alchè mi alzai di scatto e con tutte le mie forze feci un respiro profondissimo, ed il cuore riprese a battere.
      Preso dal panico iniziai a sudare freddo e a tremare ed insistetti perché mi portassero all'ospedale per un controllo e alla fine dopo esiti positivi dalle visite fatte nelle quali risultava tutto a posto i medici decisero di ricoverarmi per tenermi sotto osservazione.
      Più volte si ripresentò quel disturbo durante quella notte che sembrava non passare mai e nella quale rimasi sveglio.
      Inutile dire che pregai tutta la notte pensando alla mia famiglia e figli.
      Quando mi dimisero mi dissero che dagli accertamenti avevano evidenziato solo una lieve carenza di potassio da integrare con frutta e integratori vitaminici.
      Una spiegazione di quel episodio col senno di poi me la sono data anche se non so quanto possa esser plausibile.
      Ricordo mentre ero disteso sul letto avevo lo smartphone in mano vicinissimo al petto, col gps acceso perché stavo usando Google maps.
      Facendo ricerche ho poi compreso che il battito cardiaco è regolato da impulsi chimico/elettrici e forse in qualche modo le onde elettromagnetiche generate dal collegamento al gps avrebbero potuto interferire col normale battito cardiaco.
      Ovvio che è una mia personale spiegazione dell'accaduto e mi scuso se è una stupidaggine.
      Tutto questo per dirvi che io pregai e mi affidai a Dio, anche se ovvio speravo che i medici in un emergenza potessero fare il possibile per aiutarmi.
      Cmq condivido Fabry, la cosa è molto soggettiva e l'argomento alquanto spinoso...
      E Riflex , ne stai fornendo di spunti di riflessione!😊

      Elimina
    6. Sono arrivato alla conclusione che anche un ateo convinto può in situazioni disperate evocare un aiuto dal cielo, ma si tratta semplicemente di una forma scaramantica, della serie -non costa nulla tentare- ma vale secondo me anche per una bella fetta di credenti. Sono migliaia di anni che accadono malattie, disgrazie e tragedie, ci fosse almeno una sola evidenza di aiuto divino ad personam, che non sia riconducibile a coincidenze statistiche, tipo le guarigioni di Lourdes & C. che non superano la media delle guarigioni spontanee in ambito medico. Nemmeno i tdg sono protetti, in aprile c'è stato un incidente che ha coinvolto 5 auto a Quero Vas e 2 auto stavano rientrando dall'assemblea di Treviso, e 3 donne tdg sono state ricoverate in gravi condizioni, oppure la signora di Imola che è morta a marzo per un incidente mentra stava andando all'assemblea.

      Elimina
    7. :-)
      https://m.youtube.com/watch?v=Xwt7l0i4MFQ

      Elimina
    8. questo dipende tutto dal terrore della morte, che non riusciamo ad accettare.

      Elimina
    9. Eppure c e chi non ha paura di morire anzi forse per porre fine ai propri problemi la cercano.non voglio essere funerea ma conosco gente che non gli importa di morire.

      Elimina
    10. Come espresso da Lelvira, la morte è l'unica cosa certa (e, come disse B. Franklin, pure le tasse...), e va considerata cosa normale essendo parte della vita. È uno dei massimi paradossi ma è così, e non dovrebbe essere considerata un tabù, come infatti l'hanno resa le religioni, insegnando che la morte non esiste, che è solo un sonno profondo in attesa di un risveglio, o un traguardo per continuare a vivere in una nuova dimensione o in vesti diverse.
      Personalmente la morte di per sé non angoscia, perché la considero tale un cadere in un profondo sonno senza mai più svegliarsi. Le uniche cose che mi dispiacierebbero sono : addolorare chi mi è vicino (moglie, figli, parenti e amici), troncare il tempo non avendone avuto abbastanza per scoprire il mondo, essendo per natura avido di imparare nuove cose (c'è al riguardo una bellissima canzone francese di Michel Fugain intitolata "Je n'aurai pas le temps" - trad. "Non avrò il tempo"), e infine morire nella sofferenza.
      Ricordiamoci tutti quanti la saggia parola di chi scrisse che esiste una sola eventualità per uomini e animali, la morte !
      E tutto il resto è speculazione.

      Elimina
    11. Caro Socrate, veramente...io sono più d'accordo con un Socrate un po' più famoso di te, senza offesa...
      Il tuo omonimo filosofo credeva che come dalla vita deriva la morte, per formula inversa dalla morte deriva la vita...
      E' un bel pensiero espresso nel Fedone, di Platone, che qualcuno trova sovversivo leggere...

      Elimina
    12. Ascoltatevi questo brano di hardwell e mendelsohn echo.non bisogna arrendersi nella vita se abbiamo perso una persona cara...per me e una canzone emozionante.sembra un inno alla rinascita.si raccomanda di ascoltarla ad un buon volume...😊

      Elimina
    13. ema79...
      Sì, infatti la vita deve andare avanti, e i bei ricordi rimarranno in noi come un eco che ci aiuteranno a muoverci. Bel video. Grazie Ema.

      Lelvira...
      Ci mancherebbe, "Socrate" quello originale non ha paragoni, spero solo di non fare la sua stessa fine.. :-)
      Che la vita derivi dalla morte non ci sono dubbi: ogni essere che termina il suo percorso di vita si scompone, lasciando che la materia di cui era fatto si ricicli, venendo in qualche modo a far parte di nuovi esseri. E tutto funziona così nell'universo, addirittura capita alle stelle, che quando arrivano in fin di vita i suoi elementi si scompongono, dando vita, milioni di anni dopo, a nuove stelle (vedi le Pleiadi).
      Forse risiede in questo l'immortalità...
      Ma poi mi dico: Perché mai un esistenza fisica se la realtà è quella spirituale ?



      Elimina
    14. Tu pensa Socrate mio marito amante del genere trance e hardwell uno dei capostipiti di questa musica..ascolta pure quando hai tempo love comes again di tiesto..che tutto può tornare pure l amore..ho imparato ad apprezzare questo stile musicale un po movimentato ma che procura emozioni in chi le ascolta..di solito sono pezzi cantati e non .tiesto e il miglior dj in assoluto su questo settore...vedi su Wikipedia musica trance e tiesto..ciaooo

      Elimina
    15. Cara Lelvira... Perché mai un esistenza fisica se la realtà è quella spirituale ?
      Questo bisogna chiederlo a Lui che è LO Spirito.

      Elimina
    16. Nella domanda... c'è già la risposta... basta farla al contrario.

      Elimina
    17. Per ema...
      Andando un pò OT (scusa John ;)
      A chi lo dici ? La musica elettronica (a cominciare da uno dei precursori Jean-Michel Jarrre) l'ho da sempre apprezzata e Tiesto è un maestro - ascoltare il suo remix di John Legend "All of Me" - https://m.youtube.com/watch?v=hdBAfp2eizw ).
      Suggerisco nel genere "deep house" i mix di DJ Regard, se ne trovano un sacco su YT).

      Per Gio Zar...
      La domanda è mia :-), caro GZ.
      E metti che si chiede, sei certo di ricevere risposta ?
      ...

      Elimina
    18. Grande Socrate...siamo d accordo..dovremmo essere coetanei...di solito questo genere non viene tanto apprezzato dai meno giovani...non voglio di che sei vecchio però😄 perché armin van bureen?

      Elimina
  22. Guardatevi questo video di questa donna giapponese in casa sua con il marito che riprende il terremoto , incredibile la fiducia che hanno sulla struttura , un terremoto del genere in italia non starebbe su nemmeno una casa...........digitare...terremoto en japon ( 11 de marzo del 2011 ) magnitud 9.0 grados earthquake in japan

    RispondiElimina
  23. Lo conoscevo. È impressionante come "sgorla" tutto.
    La cosa più impressionante sono le riprese della strada... come non fosse successo nulla. Sembra quasi una finzione.
    ( Anche le grida della povera signora sono impressionanti ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il marito invece di aiutarla continua a parlare e riprendere tranquillamente ..i giapponesi non riescono proprio a vivere se non fanno foto o riprendono (((-:

      Elimina
    2. Pazzesco questo video, e quel cretino che invece di aiutare la moglie a tenere su l'armadio se ne sta lì a filmare. Dunque un grado 9: ogni grado in più significa un aumento di energia di 32 volte, il nostro patrimonio edilizio è vecchio, case in pietra e paesi arroccati, poi non puoi obbligare le persone a demolire e ricostruire. In Giappone però giocoforza ci hanno dovuto pensare, da noi ci penserà la natura nel tempo.

      Elimina
    3. Si da noi stanno perennemente nelle baracche o casette prefabbricate se gli dice bene.sono passati sette anni dal terremoto Dell acquila e ancora ci sono queste specie di case e intanto agli immigrati gli danno strutture fatte bene pure alberghi tutto perché per tenere buoni tutti.l italiano invece deve arrangiarsi alla meno peggio.il sindaco dice che Amatrice si dovrà radere al suolo e rifarla da capo..io mi auguro che ciò avvenga.ma prima Dell inverno ci si riuscirà a dare un alloggio adeguato a questa gente?i soldi si stanno raccogliendo ma quanto siamo sicuri che vadano TUTTI per risistemare questi paesi colpiti?io ne ho i miei dubbi per come funziona il nostro paese..

      Elimina
  24. in rete qualcuno ha postato la circolare della filiale italiana per raccogliere fondi e informare tutti sulle condizioni dei tdg di amatrice e paesi vicini. Solo che c'è qualcosa che non va, nella lettera! Alla filiale sono veggenti? hanno scoperto come viaggiare nel tempo? Perchè il terremoto c'è stato il 24, ma la lettera è datata il 22!!!
    QUALCUNO AVANZA IPOTESI ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trovata: circolare 22 agosto

      penso si tratti di un'errore di stampa. Si parla al passato anche della data del 27 agosto...

      Elimina
    2. Navigatore.....del tipo??

      Elimina
    3. Anna ti dico la mia,
      il grafico che ha scritto e compilato la circolare, aveva tanto interesse a quello che scriveva, che pensava ancora ad agosto ..., da arrivare a confondere il "2 settembre" con 22 agosto, subconscio forse evidente, di non voler stare li a scrivere ennesime lettere di richiesta fondi. Tu Anna come la vedi?

      Elimina
    4. Credo che la loro principale preoccupazione dal momento che ci può essere un errore ma non due riferito alle date, fosse di chiedere fondi e sempre denaro....a meno che già sapevano che un terremoto dovesse colpire il centro Italia....terremoto indotto?? Boh ...le ipotesi non fanno la storia. Una cosa è sicura: il tesoretto non ha un fondo....e sono decenni e decenni che funziona così. I fratelli in canoa a farsi mangiare dai coccodrilli e loro con i lustrini dietro alle scrivanie....poi parlano di aiuti...e filmano quando hanno qualcosa da mostrare...tattica molto antica ...

      Elimina
    5. La cosa che mi fa specie, che puntualizzano x prima, "conforto spirituale", poi dateci i soldi (nello sterminato calderone) che ci pensiamo noi, e in fondo ma per ultimo della lettera (chissà xchè), se proprio volete specificare "per i terremotati", dateceli pure quelli.

      Non so se ridere o piangere

      Non mi meraviglierei se quando provano ad andare li a offrire la campagna di settembre, li prendano a pietrate :)

      Elimina
  25. Beh del 1914 Prike e altri massoni sapevano da decenni.
    Ovvio, l'avevano programmata. Un ideuzza in testa mi rifrulla sempre. Basta suonare l' HAARP di dio

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  27. Mentre leggevano la lettera pensavo...Gesù parla dei terremoti come del segno degli ultimi giorni, ma quindi questi terremoti sono pilotati dall'alto? E se sono pilotati dall'alto perché anche una sala è stata seriamente danneggiata? Forse in quella sala c'erano dei peccati nascosti??
    E poi pensavo...li la grande campagna speciale della torre di guardia è gia iniziata, ma non si rendono conto che andare a portare una misera rivista reca solo intralcio a chi li sta veramente portando aiuto soccorsi e quant'altro?...perché questi fratelli dell'aquila non vanno ad aiutare veramente? Perchè i sorveglianti non vanno ad aiutare veramente? E perché quando chiedono i soldi non bisogna specificare??? Perché???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono 120 anni che si avverte "il mondo" dell'imminente giudizio di Dio. E per 120 anni, i predicatori e coloro che li hanno ascoltati si sono infine ammalati e sono morti, così che "non c'è superiorità dell'uno sull'altro". Tutti son venuti dalla polvere e tutti, con il loro credo e le loro dottrine, son tornati alla polvere...

      Elimina
    2. Le guerre le provocano gli uomini .....i terremoti chi li provoca? Se li provoca Dio allora non è vero che prova rammarico per la morte di qualcuno. ....Se sono sempre esistiti perché necessari per l"assestamento della crosta terrestre perché sono tra i segni di Gesù?

      Elimina
    3. Cara Anna, i vangeli in greco scrivono: σεισμὸς (seismòs) Che puo esser benissomo tradotto: agitazioni.
      Ma seismòs viene usato anche in altri contesti e non c'entrano nulla le agitazioni della Terra.
      Sembra una traduzione non molto corretta da parte dei traduttori. ( Non solo TNM )

      http://www.biblistica.eu/viewtopic.php?f=5&t=64&start=10

      Elimina
    4. Sarebbe già una spiegazione più accettabile Gio Zar....perché pensare che Dio provochi dei terremoti intesi come movimenti sismici è come dire che Dio punisce gli esseri umani a suo piacimento. In realtà questa interpretazione mi sembra sia la più adatta da collocare insieme agli altri segni.

      Elimina
    5. I terremoti sono fenomeni del tutto naturali, basta documentarsi un po sul nucleo terrestre e le placche. Sul fatto che siano citati.... Beh, tutti i fenomeni naturali nelle epoche di ignoranza scientifica venivano associati a qualcosa di sovrannaturale.

      Elimina
    6. La stessa cosa si può dire delle malattie mentali ai tempi di Gesù , paranoia e schizofrenia , considerate possessioni demoniache......quando vedevano questi fenomeni scientificamente sconosciuti a quel tempo , l unica spiegazione era dire che avevano uno spirito impuro.

      Elimina
    7. Una cosa e sicura che sti poveracci oltre il danno pure la beffa..non si vergognano a chedere i soldi mentre ci sono probabilmente o sicuramente fratelli morti sotto le macerie con tante altre persone?perché come dice giustamente Saulo non possiamo sapere a chi o cosa vanno sti soldi.la wt ha sempre preteso soldi ma trasparenza zero.poi ancora che ci sono i benpensanti che li difendono,su quali basi non si sa

      Elimina
  28. Certo che ci sono malattie mentali, ma ci sono anche altri disturbi che esulano dalla malattia.
    Inspiegabili con gli attuali parametri scientifici ( non è che la scienza sa tutto ).
    Un medico del reparto psichiatrico con cui collaboro in qualità di volontario, ancora anni fa mi disse:
    Per la mia esperienza 50% dei casi sono problemi mentali, l'altro 50% non ha spiegazione se non una causa oltre l'umano, oltre la scienza ufficiale.

    Anche oggi succedono cose di cui la gente preferisce non parlare per non passare per pazza.
    Ma se una persona con certi problemi comprende che tu conosci la questione ecco che allora si aprone.
    E la trama è sempre la stessa, frutto della stessa regia.

    Anche queste cose causano di veri e propri terremoti nelle persone che in genere bengono imbottite di farmaci e lasciate in uno strano limbo di incomprensione e scetticismo.
    Non esser creduti e capiti e aiutati è una situazione molto spiacevole.
    Chi ci è passato la conosce benissimo, e se ne viene fuori diviene un valido sostegno per altri, ovviamente lasciando perdere gli scettici per scelta con cui è inutile discorrere. Tempo usato male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione gio zar a lavare la testa all asino ci si rimette di tempo e sapone..posso comprendere che pure per me in passato non e stato facile essere capita su certe questioni come il sangue,innamorarsi di un ragazzo del mondo o festività.erano argomenti in cui nn trovavo comprensione ma pregiudizi,derisioni e altri spiacevoli inconvenienti che mi sono portata dietro finche non sono uscita da questo terremoto della wt.con il senno di poi ricominci a ricostruirti la vita,cerchi di rimettere i pezzi al suo posto e cerchi di riprenderti quello che questo terremoto ti ha tolto e in piu hai conseguenze perché il tuo fisico ha subito uno scrollamento emotivo.gio zar caro ognuno di noi sa cosa ha passato e liberarsi non e stato facile,poi se non si e compresi e aiutati peggio ancora..una parola di conforto e più forte di un messaggio di questi giornaletti che la wt pensa a recapitare quando succedono disgrazie come queste approfittando delle disavventure del prossimo o un sostegno materiale ...c e più felicita nel dare si legge,ma spesso la scrittura e sempre stata travisata...si a distribuire carta da buttare al fuoco..gesu sfamava i poveri non gli diceva pregate e questi ai terremotati pensiamo che faranno..gio zar spero solo che chi ha ancora cuore e buon senso possa aiutare davvero chi ha bisogno..un abbraccio

      Elimina
  29. Anche stamattina, alle adunanze per il servizio di campo, avranno un nuovo argomento da trattare: i terremoti, un segno degli ultimi giorni.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce chi sarà contento del crollo della basilica .... invece per quei TDG che hanno buon senso , e leggono questi nostri commenti , diranno che esageriamo ...ma vi assicuro che questi tipi di battute fra i TDG purtroppo esistono ancora....e poi vanno in predicazione e parlando con i cattolici , fanno finta che sono dispiaciuti ....che ipocrisia !!!...il vero lupo vestito da pecora.

      Elimina
    2. A proposito del terremoto volevo raccontare un fatto di tre anni fa.
      Il sorvegliante di circoscrizione tramite e-mail avvertì tutte le sue circoscrizioni che quel sabato alle ore 22.15 ci sarebbe stata una forte scossa di terremoto.
      Ovviamente tale evento non si verificò, la fonte si rivelò una dichiarazione di un funzionaro della Protezione Civile, travisata platealmente dalle menti eccelse illuminate dei vertici tg.
      Nessuno ha chiesto spiegazioni agli anziani e non sono state chieste scuse....

      Elimina
  30. purtroppo non si trovano ancora altri sopravvissuti a rigopiano

    :-(

    ed i soldi donati con gli SMS se li mangiano sti sciacalli (come sempre purtroppo)

    a chi abita da quelle parti: vi siamo vicini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dato che l'Italia è un Paese vulnerabile sotto molti aspetti, propongo di investire meno in aerei militari tipo caccia che forse non useremo mai (si spera) e dotarsi di più elicotteri militari da trasporto: i film americani ci hanno abituati a vedere questi mezzi pesanti che in mezzo alla bufera portano appese ruspe e carri, in questo caso le turbine per rimuovere la neve.
      Ma senza una dirigenza ad alto livello non serve avere i mezzi, e ci si ritrova sempre a fare affidamento sull'eroicità di coloro che scavano a mano o che si fanno km con sci e pelli di foca. Critichiamo gli americani, ma basta fare un confronto tra telefilm tipo Quantico o 24 con Don Matteo girato a Spoleto dove Frassica non è solo una simpatica macchietta, ma spesso e purtroppo, un campione significativo del livello di preparazione delle forze dell'ordine che non sanno nemmeno far funzionare un computer.

      Elimina
  31. Circa il Rovinare la Terra prima del Diluvio, il Libro di Enoch narra che gli Angeli Vigilanti scesi sulla Terra regnarono per oltre 1000 anni e insegnarono agli uomini un'altissima tecnologia, anche superiore alla nostra, modificarono geneticamente gran parte della creazione.
    Interessante notare che l'uomo ha sviluppato un'alta tecnologia solo a contatto con gli Angeli, come oggi, per cui ipotizzo che siano tra di Noi in carne ed ossa, non quelli del Diluvio che sono in prigione, ma quelli citati nell'Apocalisse Satana &co.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si... potrebbe essere una bella favola da raccontare ai bambini, oppure no...

      Elimina
    2. Spesso la Realtà supera la fantasia!

      Elimina
    3. Random se si appassionato di certe cose, allora guardati sto video.....La vera storia del mondo - dalle origini ai nostri giorni - david icke.

      Elimina
    4. Tutte belle favole (potenzialmente vere) che non aggiungono nulla al significato della vita ma sopratutto alla sua origine.

      Queste affermazioni, oltre ad andare fuori tema, non aiutano chi si affaccia per la prima volta al blog. Ci sono altri blog o altre sezioni se volete accennare a questi racconti.

      Il post tratta come vengono considerate dai TdG certe calamità naturali.

      Vi prego di rispettare i temi dei post

      Grazie

      Elimina

E' OBBLIGATORIO INSERIRE NEL CAMPO Nome/URL (selezionato dal menù "commenta come...") UN NICK con cui firmarsi. Non usate termini scurrili, insulti, calunnie, incitamenti all'odio razziale ed alla violenza, e NON menzionate la persone per nome o cognome reali. Sono vietati lo spamming, il copia-incolla ripetuto, i link a siti non approvati dalla redazione, i messaggi provocatori.
Altrimenti i post non saranno pubblicati o verranno cancellati.
La moderazione dei commenti è insindacabile ed a cura della redazione del blog. Se i vostri commenti non vengono pubblicati potete chiedere spiegazioni scrivendo alla redazione (vedi "come commentare" in alto nella colonna a sinistra)

Grazie

L'indirizzo email del blog lo trovate in fondo alla pagina (non nella visualizzazione per cellulari)

ARCHIVIO

.